· 

IL mix per eccellenza

A volte ricevo domande bizzarre e divertenti che lasciano spazio ad interessanti spunti di riflessione, tipo quando mi hanno chiesto su Facebook :" se dovessi utilizzare un unico tipo di mix, cosa sceglieresti?".

Una domanda molto insidiosa per uno che ha scritto un intero libro parlando di ingredienti, miscele e ricette differenti, motivate da utilizzi specifici!

Nonostante tutto, io ho ben chiaro cosa sceglierei e non mi devo sforzare a pensare per molto, decisamente la più malleabile e personalizzabile fra le opportunità, il 50/50, conosciuto anche semplicemente come "boilie mix".

Scorrendo velocemente una ricerca con Google, si riescono a trovare una ventina di tipologie della stessa miscela proposte da altrettante aziende differenti in tutta Europa! (che vi lascio come riferimento nella gallery finale)

Credo non vi siano altri casi simili, considerando il fatto che anche la maggior parte delle ready made boilies sono realizzate con la stessa base di partenza!

Il motivo della mia scelta è dovuto essenzialmente alla possibilità di adattare, con semplici introduzioni di elementi solidi o liquidi, la boilie prodotta ad ogni tipologia di pescata, ambiente e situazione.

Facciamo prima a definire l'unico limite del 50\50 rispetto ad elencare gli innumerevoli pregi e questo limite è non essere una scelta ottimale per lunghe campagne di pasturazione! Una modalità di utilizzo piuttosto fuori moda e poco adattabile alla condizione delle acque moderne ed allo stile di pesca della maggior parte dei carpisti.

Nel capitolo specifico sul mix in questione si possono evidenziare i pregi assoluti e valutare la capacità adattiva rappresentata dalle caratterizzazioni più o meno spinte proposte dall'amico Forcolin nel suo scritto, nel caso però delle pillole di bait guru proposte in questo blog, mi sento di semplificare il discorso e proporre delle ricette di facile realizzazione, con tutti gli ingredienti indicati, alla portata di chi vuole iniziare a sperimentare senza avere una grande esperienza come rullatore.

Per sintetizzare potremmo dire che questo mix ha delle caratteristiche meccaniche talmente facili da gestire, che possiamo tranquillamente focalizzare la nostra attenzione solo sugli ingredienti funzionali dei vari progetti, che si limitano ad un 10-15% di solidi (farine nutritive o attrattive) ed alla componente liquida a cui è affidata gran parte dell'efficacia delle boilie realizzate.

Il 50\50 è la scelta ottimale per favorire l'uscita degli attrattori liquidi creando un formidabile scambio con l'acqua che possa stuzzicare gli organi di olfatto e gusto del pesce, inoltre l'economicità del prodotto , ci permette di investire nei complementari, senza superare soglie accettabili per il budget finale e riuscendo così a realizzare anche buone quantità.

Dalla prossima puntata inizieremo a vedere ricette veloci da realizzare e pratiche da portare a pesca come all round.