· 

Extreme nut

Una grande boilie da caccia grossa, ideale in estate e autunno, dolce e terribilmente attirante!

Per realizzarla ci serve un buon mix 50\50 , da scegliere fra le numerose possibilità offerte dal mercato Italiano e estero, dando fiducia all'azienda preferita fra le numerose a disposizione che sono state evidenziate nel post precedente a questo.

La parte solida aggiunta sarà l'ottimo burro di arachide in polvere commercializzato da MYprotein , un azienda di integratori particolarmente interessante per i prezzi decisamente bassi che propone su diversi prodotti che utilizzeremo anche in altre ricette.

Come liquido di addizione utilizzeremo l'estratto liquido di arachide tostata proposto da CCMoore , in comunione con il miglior aroma di noccioline proposto da Dave Thorpe e l'olio essenziale nut meg, ideale per questa abbinata.

Il tutto poi dolcificato con uno sweetner intenso e rullato con Uovo Q.B.

Per produrre misceliamo 900 grammi di mix 50\50 con 100 di burro d'arachide in polvere, ottenendo il classico chilogrammo di miscela, quantità standard su cui si basano i dosaggi degli altri ingredienti.

A parte uniamo omogeneizzando col frullino elettrico 200 ml. di Roasted nut extract di Moore (sostituibile con un estratto di arachide liquido dell'italiana CBS, che non ho mai provato, ma che ritengo affidabile conoscendo la serietà dell'azienda) con 7 ml. di aroma toasted nut di Dave Thorpe, 7 ml. di dolcificante intenso sempre di Moore (a base di Talin, sostituibile con l'intense sweetner Big Fish) e 7 gocce di olio essenziale nut meg Big Fish.

A questo punto mescoliamo il nostro chilogrammo di mix con la parte liquida senza ancora inserire l'uovo e impastiamo fino a completo assorbimento in modo che le farine si impregnino di gusto e odore.

Si completa l'operazione aggiungendo un uovo alla volta (in genere ne servono 4, ma dipende dalla temperatura e da altri fattori ambientali) fino a raggiungere la plasticità dell'impasto ideale per le operazioni di estrusione e rullatura.

Una volta rullate le palline, cercate di lasciarle riposare anche qualche ora prima di cuocerle, in modo che divengano ben compatte e finiscano di assorbire i liquidi.

Non essendoci troppi ingredienti delicati, si possono sia bollire che cuocere a vapore. Nella prima ipotesi, alziamo i livelli di aroma e dolcificane a 10 ml. ciascuno per compensare la perdita nell'acqua di cottura.

Tempi a vapore, nell'ordine dei 5 minuti per esche da 20 millimetri di diametro.

Foto prodotti nella gallery.