· 

Winter mix eco

Ripropongo questo articolo dedicato ad un mix invernale con cui si possano tenere attivi anche gli spot pasturati in precedenza.

Si tratta di un mix sviluppato l'anno scorso che è stato abbondantemente testato nelle acque fredde per tutto lo scorso inverno con ottimi risultati.

Il progetto mira allo sviluppo di un esca nutritiva con elevata digeribilità e un costo controllato. Questo significa che non è il miglior mix invernale in senso assoluto, ma che rappresenta il miglior rapporto costi\benefici prevedendo di produrre anche buone quantità.

Il mix è stato messo in catalogo dall'azienda CBS ed è quindi già disponibile pronto e può anche essere rullato con servizio di rolling service dalla stessa CBS.

Ha superato abbondantemente i numerosi"tests" portati avanti da tanti appassionati di questo blog e dei clienti dell'azienda di Ferrara.

Non si tratta di un mix meccanicamente elementare perchè gli ingredienti invernali hanno delle caratteristiche ben specifiche. se non siete dei rullatori esperti il consiglio è di farvi preparare le esche direttamente dall'azienda.

Inoltre con la pillola precedente a questa, dedicata allo sviluppo di un liquid food particolarmente efficace in inverno, mi state chiedendo in tanti con che tipologia di miscela utilizzarlo.

Ecco quindi lo scopo dell'intervento di oggi che vuole analizzare con la solita semplicità delle pillole di bait guru, un argomento scottante per molti carpisti.

Nella stagione fredda, diciamo da quando l'acqua scende al di sotto dei 15°C è meglio cercare di rendere più digeribili possibile le miscele dedicate alla pasturazione.

Per CAPIRCI BENE, qualsiasi esca può funzionare anche in Inverno se ne uso piccole quantità, io stesso ho catturato carpe enormi con nutty mix e acqua sotto i 10°C , però gettando 5-10 palline max. attorno all'innesco e gestendo il grosso della componente attrattive con pasture vicine come stimolo alle esche usate, ma inconsistenti in termini di nutrimento apportato.

Differente è la situazione in cui continuiamo a pasturare attivamente a novembre- dicembre e gennaio!

La prima riflessione che mi sento di fare è che anche un'esca come la eco birdfish può essere efficacemente trasformata sostituendo l'apporto della farina di aringhe , con un ben più digeribile predigested fishmeal e sostituendo l'olio di fegato di merluzzo compensando con maggior apporto di salsa di pesce, mantenendo il resto invariato.

(per vedere la ricetta della ECO birdfishmix clicca qui)

Ma si può anche fare decisamente meglio , rielaborando una nuova ricetta di base, facendo però crescere il costo al kg. (per acquistare 10 chilogrammi) a circa 5 euro rispetto ai 3,5 della ricetta precedente.

Le farine citate sono tutte CBS che si propone come al solito per miscelare e micronizzare in maniera omogenea e offrirvi così un mix finito pronto da rullare.

 

   -3 kg. predigested fishmeal

 

   -2 kg. lievito inattivo

 

   -2 kg. semolino giallo

 

   -1 kg. TTX di mais

 

   -1 kg. germe di grano

 

   -1 kg. latte scremato spray

 

Questo mix ricalca in maniera molto semplificata il Winter special che trovate nel sito nel paragrafo dedicato, ponendo l'obbiettivo di contenere il costo finale.

Per la parte liquida utilizzeremo il winter attractor eco di cui abbiamo parlato nella pillola precedente a questa, un aroma ai frutti acidi, che sono la scelta principale attuata in Inghilterra per le esche invernali ed il dolcificante NHDC.

Misceliamo quindi 200 ml. di winter attractor, 10 ml. di aroma fruttato e 5 ml. di dolcificante NHDC e impastiamo con un chilogrammo di mix , fino al completo assorbimento dei liquidi.

A questo punto aggiungiamo un uovo alla volta fino a raggiungere la consistenza ideale per estrudere e rullare con il solito metodo utilizzato per tutte le caratterizzazioni.

Una versione ad elevata performance da proporre al rolling service di Andrea CBS potrebbe essere impostato su nuovi prodotti molto tecnici che non erano a catalogo l'anno scorso.

Si tratta di rullare con 30 ml. di extra fruit liquid complex, una miscela di esteri naturali della frutta, 20 ml. di liquid predigested fishmeal , 30 ml. di glicole e dosaggio minimo di dolcificante.

Questa versione estremamente naturale senza aroma chimico la vedo particolarmente adatta nelle acque molto pressate o per insidiare grossi esemplari in acque ricche di nutrimento.

Nella gallery potete attrezzare le fasi di produzione dell'esca realizzate direttamente da CBS carpfishing, impastando con metodo classico.

Anche questa una bella esca, che potete acquistare già rullata da CBS (con la ricetta che prevede i loro prodotti)